top of page

Di cosa si occupano le Risorse umane in una Azienda?

Aggiornamento: 17 apr

La gestione dei dipendenti di una azienda è delegata alla Direzione del personale che deve porsi obiettivi tesi a migliorare le performance dei lavoratori e pianificare eventuali interventi di miglioramento sui relativi processi. Oggi non è più comune parlare di Direzione del personale e le grandi aziende usano il termine Dipartimento delle Risorse umane.


La funzione di responsabile delle risorse umane oggi, assume una più ampia responsabilità, anche in relazione alle dimensioni dell’azienda ed alle sue caratteristiche organizzative. In alcune aziende, tale funzione viene esercitata con piena responsabilità su tutte le attività di gestione del personale, mentre in altre, si trova a doverla condividere con i manager di altre funzioni, oppure, rispondendo direttamente alle richieste dell’Alta Direzione.


La gestione del personale, è quindi sempre più intesa come l’insieme di politiche, di prassi e sistemi adottati nei contesti aziendali, finalizzati a gestire i comportamenti e le prestazioni dei dipendenti, e che comprendono:  la pianificazione del personale (determinazione delle mansioni e dei fabbisogni di risorse umane anche in forma flessibile e non dipendente), il reclutamento e la selezione (la ricerca dei potenziali collaboratori e relativa decisione di assunzione); la formazione e lo sviluppo (l’erogazione di percorsi formativi atti al miglioramento delle competenze e la preparazione ad una crescita futura); la valutazione delle prestazioni;  la retribuzione (la gestione delle ricompense e dei benefit); la sicurezza;  le relazioni interne (indagine di clima, relazioni sindacali, contenzioso, provvedimenti disciplinari); la raccolta dei dati sul personale; la gestione degli esuberi.


Le competenze richieste, a chi oggi si occupa di gestione del personale, vanno quindi ben oltre alle sole di ambito amministrativo. In alcuni casi, vista la complessità del ruolo, diventa indispensabile dare in outsourcing alcuni processi di gestione, affidandoli a partners esterni all’organizzazione. Il successo di una organizzazione, azienda privata o pubblica amministrazione, dipende sempre in maggior misura dall’organizzazione delle risorse umane e dalle strategie collegate per generare nel personale attivo un forte senso di stabilità.


Un addetto alla gestione delle risorse umane dunque, è in grado di intervenire in tutti i processi che afferiscono alla gestione del personale: dalla ricerca, selezione ed inserimento e dimissione del personale, alla gestione vera e propria di esso attraverso formazione, valutazione, politiche retributive, amministrazione e relazioni sindacali. Inoltre, può pianificare interventi di valutazione, motivazione, formazione e sviluppo delle risorse umane. Per tutti questi motivi si tratta di una figura molto ricercata dalle aziende.


Nell’organizzazione allineata ogni collaboratore è consapevole di quanto il comportamento individuale e l’impegno personale possano contribuire al successo complessivo dell’impresa. Quando la strategia aziendale si modifica e si evolve, la strategia di gestione delle risorse umane deve adattarsi alla nuova realtà e contribuire a determinare il comportamento dei lavoratori.


Sviluppare dei programmi e delle politiche di gestione delle risorse umane, tra cui una politica retributiva e di benefit che supporti la strategia della funzione Risorse Umane, è un fondamentale passo verso la creazione di un allineamento visibile e duraturo. Se applicati correttamente, questi elementi divengono dei driver primari nel rinforzare il comportamento individuale, e quindi consolidano la strategia di business e di gestione delle risorse umane.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
Post: Blog2_Post
bottom of page