top of page
  • Immagine del redattoreNora

Psicoterapia dei sintomi ansiosi

Aggiornamento: 9 giu 2023


Sintomi dell'ansia


I sintomi dell'ansia sono molteplici e ne proponiamo una prima lista:

  • Irrequietezza;

  • Nausea;

  • Tensione alla bocca dello stomaco;

  • Crampi muscolari;

  • Sonno eccessivo o insonnia;

  • Mani o piedi freddi o sudati;

  • Intorpidimento di mani o piedi;

  • Dispnea (fiato corto);

  • Tachicardia;

  • Senso di oppressione al petto;

  • Bocca secca;

  • Vampate di calore o brividi;

  • Tremore improvviso;

  • Vertigini;

  • Ossessioni;

  • Rituali compulsivi;

  • Confusione mentale;

  • Disturbi di memoria.

Tutti noi abbiamo provato uno o più sintomi presenti in questa lista, ma il problema sotto il profilo del benessere mentale nasce quando queste manifestazioni diventano ricorrenti, quotidiane fino a riguardare buona parte della giornata.


L'attacco di panico è una manifestazione acuta di uno o più sintomi ansiosi e rende molto difficile per il soggetto che lo sperimenta funzionare socialmente inquanto il senso di paura è fuori controllo e la persona sente di stare per morire o impazzire.

Francesca Woodman
Francesca Woodman

Scala di Hamilton di valutazione dell'ansia


Esistono diverse scale di autovalutazione dell'ansia, che per altro aiutano a fare anche chiarezza sulla tipologia dei sintomi attraverso i quali il soggetto esprime il suo disagio psichico. Qui riportiamo una foto della utilissima scala di Hamilton.

Scala di Hamilton

Un punteggio sulla scala di Hamilton uguale o inferiore a 17 indica ansia lieve; un punteggio che oscilla tra 18 e 24 punti indica uno stato di ansia moderato. Infine, con un punteggio tra 24 e 30 si indica uno stato di ansia grave.


Psicoterapia online per l'ansia con il Metodo InSeduta


La piattaforma InSeduta propone un Metodo per affrontare l'ansia di matrice psicosomatica. La teoria eziopatogenetica di riferimento e' quella del Modello strutturale integrato che propone l'utilizzo e l'integrazione nelle sedute di psicoterapia online dei quattro linguaggi di comunicazione umana, linguaggio razionale, linguaggio fantastico, linguaggio emotivo, linguaggio somatico.


Il paziente che prova ansia è spinto ad una riflessione approndita dei sintomi durante la seduta e ciascuna manifestazione ansiosa viene collegata ad uno stato emotivo cosiddetto di base. Vengono analizzate le discriminanti somatiche di tale stato emotivo di base attraverso una analisi del linguaggio corporeo ed in particolar modo del distretto facciale che il terapeuta in seduta online può osservare nel dettaglio grazie all'utilizzo della webcam ad alta risoluzione. Talvolta al paziente viene chiesto di porsi ad una distanza tale dalla webcam affinchè sia visibile anche il suo busto. In tal modo la postura del soggetto può essere analizzata ed anche quest'ultima messa in relazione allo stato emotivo.

Viene compiuto uno sforzo dapprima per sviluppare i quattro linguaggi di comunicazione e rendere in tal modo la comunicazione del paziente più ampia, profonda e raffinata. In una fase intermedia del percorso, i quattro linguaggi vengono integrati tra loro.

L'integrazione dei linguaggi consente di collocare la manifestazioine ansiosa in schemi emotivi, analogici, comportamentali e cognitivi. Attraverso l'apprendimento di tali schemi, il paziente riduce drasticamente la manifestazione ansiosa ponendola come si dice in gerco sotto soglia, ovvero ad un livello fisiologico. L'ansia viene a quel punto tradotta in una emozione cosiddetta piena che trova un canale di espressione integrato e libero e questo processo di apprendimento rende possibile ritornare ad una situazione di pieno benessere mentale.



73 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page